|  |  | 

Homepage News e comunicati

Chiamparino contro il Governo: Continuano a mentire: la tav costa 9 miliardi e non venti

Alessandro Mondo su La Stampa – Torino del 15/1/2019

«Non è accettabile che un ministro che ha giurato fedeltà alla Repubblica menta pubblicamente su un dossier dello Stato e del governo medesimo»

Sulla Torino-Lione si alzano i toni tra Regione e Governo, con Sergio Chiamparino che accusa pubblicamente un ministro della Repubblica di mentire.

Nuovo scontro

L’ultimo match è stato innescato dalle dichiarazioni del ministro della Giustizia Bonafede a Otto e mezzo. «Ha mentito sulla Tav, affermando che “costa 20 miliardi per risparmiare 20 minuti fra Torino e Lione” – contrattacca il presidente della Regione -. Come è noto e certificato dagli accordi siglati dal governo, il costo massimo dell’opera è di 9,6 miliardi di cui 4,7 per l’Italia,inclusa la tratta nazionale; il tempo risparmiato è di gran lunga superiore, sia per le persone che per le merci».

“Basta menzogne”

Poi l’affondo del presidente della Regione, che sul punto si era già scontrato con un altro ministro, quello delle Infrastrutture: «È del tutto legittimo che un ministro sia contrario alla Tav, non è accettabile che un ministro che ha giurato fedeltà alla Repubblica menta pubblicamente su un dossier dello Stato e del governo medesimo, che riguarda per di più un accordo internazionale. È vergognoso, e spero che in Parlamento qualcuno gliene chieda conto».