|  |  | 

Homepage News e comunicati

TAV, Il Pd presenta un esposto alla Corte dei Conti contro lo stop agli appalti. Delrio: “Il l blocco costa 75 milioni al mese”

da la Repubblica Torino del 1 febbraio 2019 – di MARIACHIARA GIACOSA

[…] il Pd presenta un esposto alla Corte dei Conti per il blocco dei cantieri Tav: lo annunciano, a Torino, il capogruppo alla Camera Graziano Delrio, il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino e il deputato Davide Gariglio. “Faremo denuncia alla Corte dei Conti perché il consiglio di amministrazione di Telt già a ottobre denunciava che ogni mese di ritardo sull’avvio delle gare, oltre il mese di novembre, avrebbe comportato un costo di 75 milioni di euro più le somme derivanti dal mancato utilizzo pieno delle risorse già stanziate da Europa e dallo Stato italiano”. Per Delrio lo stop ai lavori della Tav “è chiara responsabilità di questo governo che ha deciso di interrompere un cantiere”. Nel mirino dei dem c’è il Movimento 5 Stelle “che ha avviato la nona analisi costi-benefici sull’opera e adesso la tiene nascosta per farla vedere prima ai francesi e poi agli italiani”. Quanto al vicepremier Matteo Salvini, che domani sarà a Chiomonte per visitare il cantiere della Tav, “non si può fare la gita al cantiere e poi in Consiglio dei ministri non sbloccare i bandi fermi da novembre: abbiamo quasi 5 miliardi di lavori in ritardo serio”.