|  |  | 

consiglieri news Homepage

ASSESTAMENTO DI BILANCIO – RAVETTI: “LA MAGGIORANZA CIRIO/LEGHISTA GRAZIE AL PD LIMITA I SUOI ERRORI”

Grazie all’impegno del PD nell’Assestamento la Giunta Cirio limita i suoi errori. Sono stati infatti approvati tre nostri emendamenti:

3 milioni per il dissesto idrogeologico

56 milioni per le imprese

4 milioni per il sostegno al programma casa

 

RAVETTI: “LA MAGGIORANZA CIRIO/LEGHISTA GRAZIE AL PD LIMITA I SUOI ERRORI. GRAZIE AL PD FONDI PER DISSESTO IDROGEOLOGICO, SISTEMA CASA, IMPRESE. QUESTA MAGGIORANZA E’ PRIVA DI UNA VISIONE DEL FUTURO E LA TRACCIA DI LAVORO E’ SEMPRE E SOLO QUELLA DELLA PROPAGANDA”

3 dicembre 2019 – “Grazie all’impegno del Gruppo del PD e dell’intera opposizione nell’Assestamento di Bilancio 2019-2021, approvato oggi dall’Aula, la Giunta Cirio limita i suoi errori. Avvisiamo che non potrà essere sempre così! Sono stati recepiti tre emendamenti importanti per i piemontesi: verranno stanziati 3 milioni di euro per affrontare l’emergenza del dissesto idrogeologico, 56 milioni di euro derivanti dalla ricapitalizzazione di Finpiemonte, destinati al finanziamento di un piano di investimenti a favore del sistema economico piemontese, verranno anticipati, come da noi richiesto, nel 2019 e nel 2020 e tutti i bandi potranno partire nel primo semestre del prossimo anno e, infine, saranno stanziati 4 milioni di euro a favore delle ATC per il sostegno al programma casa di edilizia residenziale pubblica. Sicurezza del territorio, sostegno alle imprese e tutela dell’abitare e dei cittadini più deboli: ecco alcune delle priorità del Pd in questa legislatura. Il sistema casa sarà, inoltre, uno dei punti al centro delle nostre proposte future” dichiara il Presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti.

“Siamo riusciti ad ottenere alcuni risultati, altre richieste come quelle sulle risorse per il sistema neve e sui fondi per la fragilità sono rimaste inascoltate. Siamo molto preoccupati per il prossimo bilancio targato Giunta Cirio e nutriamo forti dubbi sulle scelte che verranno fatte su temi delicati, come gli extra Lea e gli assegni di cura. Ci impegneremo a vigilare e a intervenire per evitare che vengano fatte scelte azzardate che pagheranno i piemontesi” conclude Ravetti.